Le Chiese del centro

Nelle trame medievali del centro storico, Magliano svela la sua storia di importante centro strategico della Sabina attraverso i palazzi cinquecenteschi ma soprattutto le architetture religiose che lo impreziosiscono.

Data:
06 Dicembre 2019
Immagine non trovata

Il Duomo di San Liberatore (o San Liberato) che dal 1495 fino ai primi anni del XX secolo è stata elevata al rango di Cattedrale della Diocesi dei Sabini è oggi Concattedrale della Sabina. Ogni anno, il 15 Maggio, dalla Chiesa prende avvio la processione del Santo per uno dei riti devozionali più sentiti. 

La chiesa intitolata a San Pietro è un mirabile esempio di architettura romanica risalente al XII sec. A tre navate separate da due file di archi conserva integra 

Presso la Porta Romana sorge il Santuario della Madonna delle Grazie, nella quale viene custodita una sacra rappresentazione su tavola della Madonna della Misericordia del Quattrocento, di probabile scuola umbro-marchigiana. Dal transetto si può accedere alla cripta protoromantica, di dubbia datazione, che conserva intatto il suo fascino architettonico, con le colonne dai fusti sfalsati e gli affreschi del XV sec.

La chiesa di San Michele, presso la Porta Sabina, dietro l’aspetto di fine Ottocento nasconde un impianto di più antica datazione, denunciato dai due tabernacoli del XIV e XV sec.

Ultimo aggiornamento

Martedi 17 Dicembre 2019